ATTENZIONE! Sta utilizzando una versione ormai obsoleta di Internet Explorer.
Si consiglia di aggiornare il Browser per visualizzare correttamente il sito.
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Continuando ad utilizzare il sito acconsenti all'uso dei cookie. Chiudi
Prenota ora
il tuo soggiorno

Escursione a San Genesio

Escursione a San Genesio

Condividi



Bolzano viene anche soprannominata la porta delle Dolomiti, infatti la città è punto di snodo per raggiungere le più rinomate valli dolomitiche fra cui la Val Gardena, l'Alta Badia e la Val Pusteria.
Bolzano, offre però panorami da togliere il fiato ed escursioni montane, anche senza allontanarsi dalla città. Il capoluogo altoatesino è, infatti, stazione di partenza di tre impianti a fune, aperti tutto l'anno: la Funivia di San Genesio, di Renon e del Colle.

 

Dai 265 m di altitudine di Bolzano, la Funivia di San Genesio raggiunge in 9 minuti i 1000 m. Qui vi aspetta uno scenario davvero unico, con una vegetazione di un verde lussureggiante grazie ai boschi di larici e lo spettacolo delle casette di tipica architettura altoatesina. Il paese da favola, che vi attende è San Genesio, famoso non solo per essere il luogo di origine dei maestosi cavalli Haflinger, ma anche perché vanta il numero maggiore di ore di sole di tutto l'Alto Adige. Per le vie del borgo non è raro, imbattersi in carrozze trainate da cavalli con criniera e “frangetta” bionde, caratteristiche tipiche della razza. Irrinunciabile quindi è un'escursione a cavallo o in carrozza, attraversando le magnifiche distese di prati curati con attenzione e delimitati da lunghe staccionate di legno.
L'equitazione è il metodo più caratteristico per ammirare il territorio ma passeggiate e mountain bike non sono da sottovalutare. Sentieri tracciati e percorsi adatti ad ogni livello permettono di ammirare i dintorni di San Genesio, che nella bella stagione si riempiono di variopinti crochi e rododendri.

 

Tramite un percorso poco impegnativo si può raggiungere partendo da San Genesio, la località con gli “Omini di Pietra”. Si tratta di costruzioni piramidali ottenute con sassi sovrapposti che vengono detti appunto Omini. La leggenda attribuisce la loro costruzione alle streghe che si dice abitassero la zona, inoltre quel luogo preciso viene citato in un processo per stregoneria nel sedicesimo secolo. In realtà i pastori della zona passavano il tempo impilando sassi e utilizzavano questo metodo anche per orientarsi. Oltre agli Omini di Pietra, da questo punto è possibile ammirare una vista panoramica a 360°: dalle Maddalene al Sassolungo, dalla Marmolada al Catinaccio. Sarete completamente circondati dalle più note vette delle Dolomiti.

 

Per altre escursioni nei dintorni, non esitate a chiedere informazioni allo staff dell’Hotel Lewald.